ESPLORAMBIENTE
SENTIERO N. 992 - TROJ DE LA ROTA

Dati tecnici:
Percorso: Combai q. 387 - Piazza Brunelli - loc. Prade q. 700 - Casere q. 740 - Casere Sciroccolo q. 850 - Residence "dell'Amicizia" q. 1020 - Casere Faganello q. 1050 - Forcella q. 1256
Lunghezza: km 6,5
Dislivello: m 870
Tempo medio di percorrenza: ore 3
Difficoltà: media

Percorso:
Da piazza Brunelli si sale per la stretta Via Trieste e, lasciando sulla breitling replica destra Borgo Cimavilla, si giunge così a località Cal piana. Si collega al “Troj de la Rota”, proveniente da sinistra, il sentiero “Tra i Castagneti di Combai nella suggestione dell’autunno” e noi proseguiamo fino alla località Costa le Pere, dove incontriamo anche il “Sentiero dei Marroni”.
Svoltiamo quindi a destra e, per un tratto, i tre itinerari procedono unificati.
Un segnavia, a sinistra della strada, ci invita a prendere un sentiero, ma la forte pendenza lo rende forse più adatto ai buoni escursionisti; è consigliabile perciò proseguire perché il percorso diventa più lungo, ma si rivela molto meno faticoso.
Strada e sentiero si incontrano a circa 600 m di altitudine e si ripresenta la stessa alternativa: strada o sentiero? Poco dopo si ricongiungono alle Prade a 600 metri. Ora, il “Troj de la Rota” che sale, si separa decisamente dal “Sentiero dei Marroni” che invece scende verso Vergoman. Si continua ancora seguendo la strada interpoderale o il ripido sentiero e poi, quando si riuniscono, si prosegue sul sentiero che si inerpica, prima tra la vegetazione arbustiva e poi in mezzo ad un bosco molto rado, per il Thirocol (Sciroccolo).
E’ possibile comunque seguire sempre la strada che sale con ampi tornanti e pendenza costante.
Successivamente, strada e sentiero si ricongiungono definitivamente: la strada si fa più ripida e sassosa ed arriva al bordo di un pendio erboso sotto Case Fallidiere (1002 m) – Fal de leviere ora “Residence dell’Amicizia” – che si trovano all’ombra di vecchi ed imponenti frassini.
Da Case Fallidiere la strada ora sale a tornanti e si incontra, sul lato destro, una vecchia struttura rurale in sassi protetta da faggi e frassini; poi in breve si arriva alla suggestiva sorgente La Rota, che si trova a pochi passi da Case Faganello.
Dalla sorgente si procede a sinistra fino ad incontrare la strada asfaltata che sale dal Madean e che porta a Pianezze di Valdobbiadene.
Seguiamo la strada asfaltata in leggera salita fino al tornante Pendanella (1125 m), da dove si ha un’ampia visione della Vallata, sulle colline che da Vittorio Veneto si susseguono fino ad replica rolex datejust Asolo, sulla Piana del Quartier del Piave, sul rilievo del Montello e sulla pianura Trevigiana.
Guardando sullo sfondo, verso est, si riconosce il profilo del Monte Pizzoc, che chiude ad ovest l’altopiano del Cansiglio, mentre se seguiamo da est la dorsale delle Prealpi Trevigiane si individua il Monte Crep (1349 m) e, oltre il bosco, il Rifugio Posa Puner che si trova a 1330 m di altitudine.
Dal tornante Pendanella si segue poi la strada denominata “Troj dei Cavai”, che si snoda sotto le “Golete”, fino a Forcella Mattiola (1260 m) dove confluiscono
- Il sentiero che scende dal Rifugio Posa Puner
- La strada che, dal rifugio posa puner, risale passando per Casere i Pian
- La strada che, passando per Canidi, per Forcella “de le fede”, per Casere Mont e per Casera Salvedella sale da Praderadego.